Questo è il libro dello scienziato e maestro Enzo Tiezzi che abbiamo avuto il grande onore di conoscere e collaborare insieme a diversi progetti. È un racconto che parla di bellezza e di biodiversità attraverso un viaggio nel tempo e nello spazio.
La storia si svolge in Nicaragua, lungo il rio San Juan, in una delle più belle foreste tropicali del mondo, oggi riserva mondiale di biosfera; un percorso d'acqua che va dall’Atlantico al grande lago Nicaragua o di Granada e sfocia vicino a quel piccolo arcipelago di isole che si chiama l’arcipelago del Solentiname. In periodi diversi, alcuni sciagurati volevano costruire un canale alternativo a quello di Panama, tra l’Atlantico e il Pacifico. Per questa ragione lo chiamano « il canal que nunca fue».
Per facilitare la lettura delle bande colorate a fianco al testo identificano le tre fasi temporali: l'indaco è il passato remoto, il tempo in cui visse il corsaro Sir Henry Morgan (1635-1688) e in cui si svolgono le avventure di Don Renzo, il re dei pirati andalusi, e dei suoi quattro amici Maria, Carlos, Tomas e Teresita; l'arancione è il passato prossimo, gli inizi del 1900, il periodo in cui vive Isidro Pavon e il senatore americano John Morgan; il verde è l'oggi con le riflessioni scientifiche e la storia di Edoardo Perez.
Il testo è arricchito dai bellissimi dipinti dei pescatori del Solentiname e dalle mappe dell'epoca con i progetti di collegamento interoceanico.

progetti recenti

Back to Top