Il progetto per l’ampliamento degli uffici della Fratelli Pietrini spa a Viterbo è frutto del forte radicamento nel territorio dell’attività imprenditoriale del gruppo. Una storia di imprenditoria italiana, fatta di tradizione famigliare, nata nel dopoguerra tra i banchi dei mercati rionali del Centro Italia, che pian piano è cresciuta nella “provincia” e si è consolidata prima, negli anni ‘70, con la realizzazione del grande deposito di Viterbo, poi negli anni ‘90 con il progetto della grande distribuzione specializzata, all'epoca innovativa, e che oggi è una tra le più importanti realtà nel settore delle calzature in Italia. 
L’area di progetto è proprio il luogo dove ha avuto inizio questa storia, un luogo di resilienza, che ha visto la conversione del comparto logistico in parco commerciale ed è sopravvissuto, metabolizzando le trasformazioni di questa parte di periferia urbana.
L’ostinata caparbietà di una committenza che continua sentimentalmente a scommettere in questo luogo di appartenenza porta alla realizzazione di un progetto che unisce nuova costruzione, recupero e rifunzionalizzazione. Costruire sul costruito, recuperando spazi dalle volumetrie del capannone esistente implementandoli con una nuova edificazione in cui X-Lam, cemento e carpenterie metalliche collaborano alla creazione di un layout flessibile per un inedito spazio di lavoro.
Come un monolite, il nuovo edificio si posiziona tra le spianate di asfalto dei parcheggi, al confine con le infrastrutture veloci; si corazza con una pelle spessa, ruvida e minerale per proteggersi dal caos esterno e si apre al suo interno per ordinarsi intorno ad uno spazio di integrazione tra architettura e natura: un giardino pensile, benevolo parassita del costruito, che diventa ambito inedito di diffusione del verde di prossimità in questa parte di città, dove all’esterno la natura è solo una presenza marginale e spesso degradata. Il giardino è l’Hortus Conclusus, luogo principe dell'interazione sociale nell’ambiente lavorativo, lo scambio d’informazione e l’incontro informale tra le persone ma anche spazio onirico di privacy, pausa e relax. Piccoli alberi e piante diventano semplici ed efficaci soluzioni low tech per il benessere dell’abitare.
IL CANTIERE
Direttore del lavori/ Ing. Michele Clemenzi
Coordinatore della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione/ Arch. Gabriele Maria Pulselli
Direzione artistica/ Arch. Gabriele Maria Pulselli e Arch. Giacomo Quercia

Opere edili/ Zampetta srl
Direttore di cantiere/ Roberto Zampetta
Capo Cantiere/ Geom. Diego Cenci

Cementi Armati/ Mauro Coralloni
Strutture in legno X-Lam/ LACost srl

Sistema di isolamento facciata STO Italia/ Isolsystem srl - Giuseppe Guerra
Lavorazioni in ferro/ Paolo Delle Monache
Serramenti / ALA Serramenti srl
Carpenterie metalliche/ COSMET srl
Giardino pensile Harpo/ Impertecno srl - Marco Colle

L'edificio è costituito da un sistema strutturale misto: in cemento armato per gli spazi commerciali al piano terra e in X-LAM per gli uffici al primo piano. X-LAM è un sistema costruttivo a pannelli in legno massiccio a tre strati incrociati e incollati prodotto da LACost di Perugia.
Le caratteristiche meccaniche del legno, le direzioni trasversali che assumono le fibre nei vari strati e la composizione ad elementi continui piani di grandi dimensioni, vincolati e collegati in modo da formare una struttura portante tridimensionale, garantiscono un buon comportamento sia statico che meccanico, anche in situazioni critiche come eventi sismici e di resistenza al fuoco in caso di incendio.
La scelta di questo sistema costruttivo si basa sulla valutazione di alcuni vantaggi condivisi con il cliente: flessibilità costruttiva, prefabbricazione e montaggio a secco, permettono una gestione ottimale sia dal punto di vista della progettazione che della realizzazione. Con un'attenta programmazione delle fasi di cantiere è possibile ottenere il contenimento e il rispetto dei tempi di costruzione, aspetto non per niente trascurabile per la compresenza con l'attività commerciale del parco.  
Dal punto di vista energetico-ambientale, X-LAM possiede elevate prestazioni termiche, acustiche e igrometriche, caratteristiche che hanno convinto il cliente a scegliere questo sistema costruttivo che nel tempo può garantire un risparmio in termini di consumi energetici. Non ultimo, in tema di sostenibilità nel settore dell'edilizia, è un sistema costruttivo che rispetto a quelli tradizionali ha un minore impatto ambientale. In quanto prodotto basato su legno può considerarsi uno stock permanente di carbonio.

progetti recenti

Back to Top